Orma copricalzari

GRANDE IMMAGINE DI IGIENE
Adottare come standard la procedura di utilizzo dei calzari, per operatori e pazienti è sinonimo di grande attenzione all’igiene e alla prevenzione.
Il tutto genera una positiva percezione dei pazienti e riduce la distribuzione microbica negli ambienti chirurgici ed operativi.

Il dispositivo, elegante e tecnologico, unico nel suo genere, è in grado di rivoluzionare il concetto dell’isolamento biologico delle scarpe e viene controllato da una scheda a microprocessore, con controlli e comandi programmabili.

ORMA “costruisce” automaticamente il calzare, infatti appoggiando la scarpa nell’apposito vano dell’apparecchiatura dove vi è il film termoplastico, si attiva il sistema di riscaldamento, che in tempo reale crea il calzare seguendo la conformazione della scarpa.
Il calzare è così perfettamente avvolgente, ed isola in modo assoluta la scarpa creando una perfetta barriera protettiva.
Il calzare è anche impermeabile e non crea intralcio o impedimento nei movimenti.
Il calzare essendo plastico ha una durata molto superiore rispetto a quelli costruiti in simil tessuto.

I protocolli chirurgici impongono l’adozione di DPI (dispositivi di protezione individuale), che devono essere utilizzati dagli operatori e dai pazienti. Fra i dispositivi che si devono utilizzare vi sono i calzari protettivi, indispensabili per ogni chirurgo ed ogni operatore di supporto, i quali hanno il compito di isolare le calzature, le quali per ovvi motivi possono “trasportare” materiali infettanti.

Nelle normali attività mediche ambulatoriali,  il paziente si sottopone a interventi chirurgici o terapie invasive, senza spogliarsi pertanto anch’esso deve dotarsi di alcuni dispositivi di protezione come i calzari. Il montaggio dei calzari avviene con una normale operazione manuale, che comunque per diverse categorie di persone, può richiedere un disagio e uno sforzo fisico fastidioso.

Commenti chiusi